Monumenti

Ci vorrebbe un'enciclopedia per descrivere, o anche solo per elencare, tutti i monumenti spagnoli. Tante le meraviglie architettoniche che fanno di questo paese una delle capitali mondiali della bellezza artistica.

Difficile fare una scelta dei monumenti spagnoli; la Spagna è, potremmo dire, un monumento a cielo aperto, in cui storia e cultura si mescolano in opere architettonico tra le più belle al mondo. Bellezza dimostrata dall'incredibile numero di siti Patrimonio dell'Umanità dell'UNESCO presenti nel paese; ben 41. Per ricordarne solo alcuni pensiamo all'Alhambra di Granada, l'Alcazar di Siviglia, l'intera città di Toledo, l'acquedotto di Segovia, le mura romane di Lugo in Galizia, la cattedrale di Burgos o il centro storico della città di Avila.

La Alhambra è sicuramente tra i monumenti più famosi: con la sua imponenza di mattoni rossi e la sua favolosa ubicazione da cui si domina tutta la città. La sua incredibile bellezza è data da disegni di granito che sembrano merletti e da pietra che pare intessuta. Uno spettacolo unico, con il palazzo Nazarì e tutto il complesso che lo circonda, fatto di giardini lussureggianti e fontane che cantano.

Spstiamoci e Segovia, città meravigliosa, in cui oltre al già citato acquedotto romano, troviamo altri monumenti tra cui il Real Alcazar, fortezza difensiva con alcune torri di vedetta di forma conica. Sede, nei secoli, di molti regnanti che ne aggiunsero via via qualcosa: Isabella la Cattolica scelse questo posto addirittura per la sua cerimonia di incoronazione.

Tra i monumenti anche la Medina Azahara di Cordova, in questo brevissimo panorama di bellezze spagnole. Un sito archeologico di estrema bellezza e di grande interesse e che comprende quella che una volta era la capitale del luogo chiamato Al-Andalus. Il tutto completato dalla visita all'altrettanto spettacolare Mezquita, altro esempio del profondo segno lasciato dalla cultura musulmana.

Ma davvero la Spagna è una miniera di monumenti di cui è impossibile fare un elenco: basti girare per le strade di Barcellona e lasciarsi ubriacare dalle forme oniriche delle opere architettoniche di Gaudì o dalla bellezza surreale del Palau de la Musica Catalana; o restare senza fiato davanti all'imponenza del sito dell'Escorial.




Scrivici se hai domande o commenti sulla Spagna

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nome *

Email *

Commento